Prova, non selettiva, per la verifica delle conoscenze in ingresso

Modalità di espletamento e criteri di valutazione della prova per studenti con voto di maturità inferiore a 70/100 (42/60)

Gli studenti che abbiano superato l'esame di maturità con votazione inferiore a 70/100 (42/60) devono sottoporsi a una prova, non selettiva, per la verifica delle conoscenze in ingresso.

 

Nell'a.a. 2019/2020, le prove si terranno nelle seguenti date:

  • 26 settembre 2019, ore 14.30, aula E/informativa, via Università 12
  • 5 novembre 2019, ora e data da definirsi

 

Tutte le prove si terranno presso il Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali (via Università 12).

 

Coloro che non si presentino alla prova o non la superino saranno indirizzati ad obblighi formativi aggiuntivi. In particolare, nel mese di novembre sarà organizzato un corso propedeutico, della durata di 8 ore, tenuto da docenti del Corso di laurea appartenenti ai principali settori disciplinari che caratterizzano il percorso formativo in Scienze politiche. Obiettivo del corso è di consentire allo studente di familiarizzare con le nozioni di base richieste per affrontare in modo proficuo il Corso di laurea e con i metodi di studio propri delle discipline del Corso.

Coloro che, non essendosi presentati alla prova o non avendola superata, non frequentino il corso propedeutico della durata di 8 ore, in occasione degli esami di Economia politica, Istituzioni di diritto pubblico e Storia della politica e delle relazioni internazionali, prima di iniziare le relative prove di esame, dovranno sostenere un breve colloquio supplementare con il docente.

 

 Testi consigliati per la preparazione del colloquio:

  • Economia politica:

- Mercato, di Mario Deaglio (click sul link per andare alla pagina) solo paragrafi 1 a) e 1 b) 

- Marginalismo, di Stefano Zamagni (click sul link per andare alla pagina), solo paragrafi 1 e 2

  • Istituzioni di diritto pubblico:

- Costituzioni, di Paolo Barile, Maurizio Fioravanti (click sul link per andare alla pagina)

  • Storia delle relazioni internazionali:

- Michael Howard, L'invenzione della pace. Il Mulino Bologna, 2002.

 

La prova consiste nel breve riassunto scritto di un testo e in un test principalmente basato su domande a risposta multipla. La prova è volta ad accertare la capacità logico-espositiva, la cultura di base e, più in generale, il possesso di quelle conoscenze fondamentali (inerenti ai principali ambiti disciplinari che caratterizzano il Corso di laurea, cioè economico, giuridico e storico-socio-politologico) che sono acquisibili a prescindere dal corso di studi di scuola superiore affrontato. Il superamento della prova non comporta acquisizioni di crediti negli insegnamenti o nei settori scientifico-disciplinari di riferimento.

La valutazione della prova attribuirà un punteggio in base 10:

  • 2 punti per capacità espositiva e di sintesi;
  • 2 punti per capacità di comprensione di un testo scritto;
  • 2 punti per cultura di base e
  • 4 punti per la conoscenza degli aspetti di base degli ambiti disciplinari che caratterizzano il Corso.

Sarà giudicato idoneo il candidato che ottenga un punteggio di almeno 6/10.

Coloro che certifichino di aver già sostenuto e superato la prova non selettiva per studenti con voto di maturità inferiore a 70/100 (o 42/60) presso altri Corsi di laurea in ambiti disciplinari che caratterizzano il Corso di laurea in Scienze politiche (ambito giuridico, economico, politologico, storico, filosofico e sociologico) non devono ripetere la prova stessa.

 

Per partecipare alla prova lo studente deve compilare il MODULO presente al link: https://gspi.unipr.it/it/node/5806 .

 

* AVVISO: Coloro che dovevano sostenere la prova finalizzata alla verifica delle conoscenze in ingresso e non l’abbiano superata, possono rivolgersi al Prof. Giacomo Degli Antoni (giacomo.degliantoni@unipr.it) per informazioni in relazione al corso di 8 ore che consente di assolvere gli obblighi formativi aggiuntivi richiesti.