DIRITTO AMMINISTRATIVO DELL'ECONOMIA

Crediti: 
6
Settore scientifico disciplinare: 
DIRITTO AMMINISTRATIVO (IUS/10)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Il corso si propone di consentire l’apprendimento di una serie di tematiche di diritto amministrativo, che consentano, per la loro rilevanza concreta, di coniugare l’approfondimento teorico con la verifica dell’utilità che per il laureato in scienze politiche ha la padronanza del diritto, in specie amministrativo, ai fini della propria attività più specifica e peculiare.

Prerequisiti

Diritto amministrativo, Istituzioni di diritto pubblico

Contenuti dell'insegnamento

L’oggetto dell’insegnamento comprende i temi della Costituzione economica italiana ed europea, l’istituzione e disciplina delle Autorità indipendenti, nonché la regolazione dei servizi pubblici, la privatizzazione e liberalizzazione tutte sotto l’influenza ormai preponderante del diritto comunitario. Altra parte riguarda la disciplina amministrativa della concorrenza, così come risulta sia dalla legge fondamentale e di rilevanza costituzionale n. 287 del 1990 che ha istituito l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM: e successive modifiche), sia dal diritto comunitario, anche e soprattutto giurisprudenziale, di cui essa è pure attuazione. Lo studio di questo argomento riveste particolare interesse in quanto coniuga differenti approcci sia giuridici (si va dal diritto amministrativo a quello dell’economia e trasversalmente al diritto UE), che di altri settori del sapere (discipline politologiche ed economiche), e dunque la sua interdisciplinarietà ben si attaglia al profilo del laureato in scienze poolitiche. Infine il tema scelto si presta più di altri a verificare la tenuta di numerosi concetti, già oggetto della Parte generale, che appartengono alla teoria generale dl diritto amministrativo (quali il principio di legalità, la discrezionalità, anche tecnica, i poteri normativi delle Autorità indipendenti) nei confronti dell’innovazione economica e ad accertare “il ruolo del giudice di fronte alle decisioni amministrative per il funzionamento dei mercati”.

Bibliografia

.
Note:
Testi consigliati: L. TORCHIA (a cura di), Lezioni di diritto amministrativo progredito, Bologna, (II ed. il Mulino) 2012 (esclusi i Capitoli II, VI, VII e XIII). Lettura necessaria: F. MERUSI, Il sogno di Diocleziano. Il diritto nelle crisi economiche, Giappichelli 2013;

Metodi didattici

lezioni frontali e seminari

Modalità verifica apprendimento

Esame orale